Titolo Avviso 03

Testo avviso 3, inserire qui il contenuto. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem.

Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a,

Titolo Avviso 02

Testo avviso 2, inserire qui il contenuto. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem.

Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a,

Titolo Avviso 01

Testo avviso 1, inserire qui il contenuto. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem.

Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lorem ante, dapibus in, viverra quis, feugiat a,

L’ ACCADEMIA DI BELLE ARTI DELL’AQUILA A TAG.GHIAMOCI AL POLO MUSEALE ATAC DI ROMA, DAL 19 AL 27 SETTEMBRE

L’Aquila 17 settembre 2015 – L’ Accademia di Belle Arti dell’ Aquila partecipa a TAG.ghiamoci, vale a dire colleghiamoci nel Web 2.0. Basterà un TAG ed espositori, visitatori e performer diventeranno community, virtuale e reale dentro un percorso che snoderà all’interno del Polo Museale Atac di Roma Ostiense

L’Aquila 17 settembre 2015 – L’ Accademia di Belle Arti dell’ Aquila partecipa a TAG.ghiamoci, vale a dire colleghiamoci nel Web 2.0. Basterà un TAG ed espositori, visitatori e performer diventeranno community, virtuale e reale dentro un percorso che snoderà all’interno del Polo Museale Atac di Roma Ostiense, in pieno centro di Roma, sui vecchi vagoni dei tram trasformati in laboratori dove artisti e personalità della cultura incontreranno ragazzi e pubblico adulto dal 19 al 27 settembre. In occasione della Settimana Europea della Mobilità 2015, Atac e Double inaugurano il progetto TAG.ghiamoci (www.tagghiamoci.com). Nell’area museale, oltre ad affrontare i temi della storia del trasporto urbano romano dalle origini al contemporaneo e a dedicare attenzione al cosmo food, transiteranno Arte, Moda e Sport.

Tra i numerosi ospiti e stand c’è anche l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila che presenterà alcuni dei suoi migliori studenti e dimostrerà alcune tecniche tradizionali come l’incisione, e proiettate nel futuro con l’uso della stampa 3D di oggetti ed opere realizzate ex novo, nonché di Costume e Scenografia. L’Istituto aquilano ha voluto essere presente in questa vetrina internazionale con alcuni workshop e una mostra, due momenti di didattica fondamentali per far capire come l’Accademia sia diventata nel corso degli anni anche luogo di creazione e scambio di nuove tendenze e linguaggi diretti alle giovani generazioni. Nuove forme di comunicazione che all’accademia aquilana diventano insegnamento attraverso la formula del workshop visto, in questa iniziativa, anche come momento di orientamento; al contrario l’ esposizione dei lavori degli studenti diventa una sorta di restituzione di competenze acquisite nel corso dei loro anni di studio.

Per la Settimana Europea della Mobilità, oltre a parlare di trasporto, Roma ha scelto di raccontare, attraverso lo slogan “CHOOSE. CHANGE. COMBINE”, sottotitolo “Scegli una nuova strada, cambia punto di vista e stravolgi le abitudini” la formula ideata da Double e realizzata da ATAC e DOUBLE, con il contributo di Terra Quadra e Biochef, passando per la creatività giovanile, il cibo e l’alimentazione sani nel “Viaggio tra i Saperi e i Sapori delle eccellenze agroalimentari del Lazio” realizzato con Arsial, veicolando i concetti base del documento “Il Lazio e Roma verso EXPO 2015″. I ragazzi saranno l’anima della manifestazione, perché DOUBLE ha selezionato per l’evento danzatori, artisti, sportivi e giovani promesse della moda, freschi di Accademie e di Università, per offrire loro una vetrina per idee e opere nell’OFFICINA CREATIVA.
Tag.ghiamoci ha i patrocini di istituzioni e privati: Comune di Roma, Fondazione Bioparco di Roma, Arsial , Campagna Amica della Fondazione Coldiretti e Cassa di Risparmio di Volterra.

Madrina di TAG.ghiamoci sarà Claudia Gerini, attrice romana, molto apprezzata dalla sua città e proprio in questi giorni impegnata con l’arrivo del suo ultimo film nelle sale. Attesi anche altri volti noti del grande e piccolo schermo che racconteranno il loro legame con la mobilità o l’agricoltura italiane. Flash mob, opera della scuola di danza CAD, improvvisamente animeranno le banchine della stazione Ostiense facendo da contrappunto ai vecchi vagoni che mai ai loro tempi si sarebbero immaginati una cosi splendida follia. E anche l’Uomo Ragno esisterà per Tagghiamoci, nessun ostacolo sarà più tale per gli acrobati dell’arte dello spostamento, disciplina nata in Francia ed Inghilterra “essere forti per essere utili” i ragazzi del PARKOUR dimostreranno che neanche la forza di gravità è un ostacolo, se la disciplina della tua anima si armonizza con quella del corpo.
Di seguito i docenti e gli studenti dell’Abaq che partecipano a Tag.ghiamoci:
Pittura: Sergio Sarra, Stefano Ianni, Enzo De Leonibus
Decorazione: Franco Fiorillo
Scultura: Italo Zuffi,   Matteo Ludovico
Scenografia: Alessandro Zicoschi, Daniela Di Scerni, Umberto Di Nino, Attilio Carota
Grafica: Valter Battiloro, Fabio Di Lizio, Carlo Nannicola
Anatomia artistica: Silvano Servillo
Studenti: Krizia Barlafante, Davide D’Andrea, Francesca Maria D’Antonio, Anna De Cunto , Davide Delicato, Davide De Lorenzo, Lucia De Novellis, Lavinia Di Profio, Jessica Di Martino, Eleonora Di Simone, Erika Franceschini, Edoardo Gaudieri, Vittoria Giampaolini, Davide Laghese, Nicole Mastrodicasa, Camilla Palazzese, Lucia Paolucci, Valentina Pastorino, Fabrizio Pompei Gianluca Ragni, Valeria Romito, Annalisa Sciullo, Stefano Taccone,  Monica Toscani, Francesca Tunno , Daniela Verducci,  Patrizia Vespaziani.
Link di riferimento:
http://www.tagghiamoci.com/event/laboratorio-di-grafica-accademia-di-belle-arti-dellaquila/

Per informazioni su tag.ghiamoci rivolgersi a:

Atac Polo Museale tel. 06469582128207, email: caterina.isabella@atac.roma.it

Associazione culturale Double, tel. 339 215 3546, email: infodouble@gmail.com
Ufficio stampa DOUBLE, Lucia Santori, santorilucia@gmail.com

L’Accademia di Belle Arti dell’Aquila e il Liceo Artistico di Avezzano insieme con il progetto “1915 – 2015 Segno e Memorie”

Nasce da una collaborazione tra istituzioni formative del territorio aquilano e si intitola “1915 – 2015 Segno e Memorie”.

LAquila 6 agosto 2015 – Nasce da una collaborazione tra istituzioni formative del territorio aquilano e si intitola 1915 – 2015 Segno e Memorie. E’ un libro d’arte che l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila ha ideato a conclusione del progetto didattico realizzato dal corso di Grafica d’Arte e Tecniche dell’Incisione con il Liceo Artistico “V. Bellisario” di Avezzano.

Copertina-Segno-e-Memorie-fronteIl volume, che ha visto la collaborazione anche dei docenti Carlo Nannicola e Fabio Di Lizio e che sarà presentato l8 agosto prossimo, alle ore 18.30 presso il castello Piccolomini di Ortucchio nellambito della Iv edizione della rassegna di arte contemporanea L’orto dell’arte“, pubblica le stampe calcografiche realizzate dagli studenti dei due quinti anni del liceo avezzanese che, attraverso la tecnica calcografica dell’incisione, hanno fatto un percorso di riflessione e racconto sulla memoria storica, tornando indietro nel tempo, a cento anni fa, e legando così due territori segnati da uno stesso destino, il terremoto e con esso quello che ha sconvolto la Marsica il 13 gennaio 1915 e quello che ha devastato L’Aquila e il suo territorio il 6 aprile 2009. “Si documenta e registra in questo modo – scrive in catalogo Valter Battiloro docente di Grafica d’Arte e Tecniche dell’Incisione all’Accademia di Belle Arti dell’Aquila – l’importanza della formazione artistica, che si evidenzia e si caratterizza attraverso la Grafica d’Arte come strumento di comunicazione, propositivo e sensibile, con cui i giovani autori hanno voluto rappresentare la propria individuale ideazione visiva del dramma in una sorta di proiezione emotiva immaginaria”.

Non soltanto un progetto didattico quindi “1915 – 2015  Segno e Memorie”, esso vuole essere anche un  messaggio lanciato da giovani generazioni dal forte contenuto sociale “ …muove  dalla memoria, rappresentata attraverso la realizzazione di pregevoli opere – scrive il Presidente dell’Accademia aquilana Roberto Marotta – per valorizzare esperienze di ricerca e produzione artistica da parte di Istituzioni formative, idealmente legate da comuni esperienze vissute nel territorio d’Abruzzo, esposto alla calamità dei terremoti”.  Il volume che è accompagnato anche da  un supporto digitale, un video della durata di circa 4 minuti che racconta il lavoro svolto dai ragazzi, rappresenta anche la capacità delle istituzioni scolastiche di interagire e creare sinergie positive per il futuro “Il nostro Liceo – scrive la dirigente scolastica Rossella Rodorigo – persegue le sue finalità con attenzione agli stimoli e alle richieste che, provenendo dai diversi Enti ed Istituzioni del territorio, sollecitano gli operatori ad andare oltre il semplice prodotto scolastico”.